Soisy

followers
Segui
RUNNING
Startup Innovativa
Pagamenti rateali per acquisti su e-commerce, finanziati da un marketplace di investitori tra privati. € 7,8M erogati per oltre 8K prestiti
RUNNING
204OVERFUNDED
Servizi Finanziari
Startup Innovativa
All-or-Nothing
1.628.800 € raccolti
MIN GOAL 800K €
IN CORSO
OBIETTIVO MAX 2.520K €
1.628.800 € raccolti
MIN GOAL 800K €
IN CORSO
OBIETTIVO MAX 2.520K €
356 investitori

(1.540.400 € confermati)

54 Giorni  RIMASTI

(05/01/2020 09:00)

9.888.240
Pre-money valuation
14,14 %
Post-money shares
Equity
Strumento finanziario
Investitore professionale
Presente
Investi in Soisy
  1. Info
  2. TEAM
  3. Tractionnew
  4. Offerta
  5. News
  6. Documenti
  7. Commenti

Pitch

[Clicca qui per iscriverti al gruppo Telegram dedicato all’aumento di capitale].

Soisy è innanzitutto un affiatato gruppo di persone appassionate di finanza e tecnologia. Dopo una lunga esperienza in azienda, nel 2015 abbiamo lasciato i nostri lavori e fondato Soisy, per rendere semplici e convenienti i prestiti digitali. 

Soisy è un innovativo metodo di pagamento digitale: nel 2017 abbiamo deciso di focalizzarci esclusivamente sul mondo delle persone che acquistano su e-commerce, introducendo un metodo di pagamento rateale integrabile via API, con una user experience facile e veloce.

La decisione di focalizzarci solo su questi clienti non è stata semplice, ma ci ha ripagato con un successo immediato: siamo cresciuti di oltre 30 volte da maggio 2017 e siamo presenti su oltre 180 e-commerce tra cui ePRICE, AgriEuro, Diadora Fitness e Emma Materasso.

Nel 2018 siamo stati scelti da Startupbootcamp, uno dei maggiori acceleratori mondiali, come una delle 10 startup del programma Fintech&Cybersecurity, tra 541 candidati di tutto il mondo

Startupbootcamp è tuttora uno dei nostri soci, insieme a importanti realtà imprenditoriali italiane come Namirial, Soleto, Flowing e a esperti di fintech come Tommaso Gamaleri di Younited Credit.

Soisy è anche un Istituto di Pagamento autorizzato da Banca d’Italia.

Siamo
un’azienda tecnologica e non una banca, difatti tutti i nostri pagamenti rateali vengono finanziati da investitori privati, che prestano i loro risparmi per ottenere rendimenti annui lordi tra il 4 e l'8%. 

Noi gestiamo il marketplace per abbinare questi investimenti alle richieste di rateizzazione e soprattutto selezioniamo chi fa acquisti su e-commerce in modo da minimizzare i rischi per gli investitori, grazie a un motore di valutazione online basato su tecnologia proprietaria.

L'anno scorso abbiamo fatto una campagna di equity crowdfunding con cui abbiamo raccolto 1,25 MLN in 8 giorni, segnando il record del fintech in Italia con una campagna di crowdfunding.

Adesso stiamo lanciando una campagna di crowdfunding di 2,5 Mln €, con l’obiettivo di consolidare la nostra leadership in questo mercato e di raggiungere il break even nel 2021. 

Aderire alla nostra campagna di equity crowdfunding significa diventare insieme a noi proprietari di Soisy; secondo noi ci sono 5 ottimi motivi per farlo:

  1. i risultati ottenuti, cioè una crescita dei ricavi di 4 volte negli ultimi 12 mesi 
  2. la dimensione del mercato e la scarsa presenza di competitor, che ci permetteranno di continuare a crescere in futuro
  3. il nostro modello di business basato su un marketplace, che permette di finanziare i clienti con costi inferiori e in maniera più flessibile e scalabile
  4. un team con una forte esperienza manageriale, una profonda conoscenza di finanza e tecnologia, rafforzata dall’esperienza del pivot dal business model precedente
  5. un’organizzazione aperta basata sul management diffuso, che permette di risolvere uno dei problemi fondamentali dello scaling: i colli di bottiglia nel prendere decisioni o nel trovare profili manageriali adeguati.

 

The Problem

Il 46% degli italiani acquista online, ma pochissimi tra loro pagano i loro acquisti a rate. Eppure nei negozi fisici vengono finanziati ogni anno 23 mld € di prestiti, escludendo i prestiti auto. 

La ragione di questa differenza è il primo problema che risolviamo: non esiste una soluzione efficace per il pagamento rateale su e-commerce; le soluzioni esistenti al momento sono:

  • difficili da integrare per gli e-commerce
  • lente e macchinose per i clienti finali.

Questo è un problema molto sentito dagli e-commerce e che diventerà sempre più rilevante con il progressivo spostamento delle vendite dai canali fisici a quelli digitali. 

La decisione di creare un marketplace e non una banca ci ha portato ad affrontare un secondo problema: gli investimenti tradizionali come conti deposito e obbligazioni offrono rendimenti molto bassi, spesso vicini allo zero. 

 

The Solution

La soluzione di Soisy è un marketplace che permette l’incontro tra domanda e offerta di finanziamenti.

Per il pagamento rateale su e-commerce offriamo una soluzione che:

  • è facile da integrare via API
  • permette di pagare un acquisto a rate direttamente da PC o smartphone, con una user experience semplice e veloce.

La nostra soluzione è la più completa sul mercato e l’unica che permette all’e-commerce di integrarsi via API restful e gestire pagamenti rateali con importo e durata flessibili.

Questo si riflette nei risultati che abbiamo ottenuto:

  • crescita dei ricavi di 4 volte negli ultimi 12 mesi
  • 7500 clienti finanziati, di cui 900 solo a settembre
  • 180 e-commerce attivi, tra cui ePrice, Diadora, EF, AgriEuro
  • trust score che riceviamo dalle recensioni indipendenti Trustpilot: 4,8 su 5 contro 1,6 del miglior competitor.

Agli investitori diamo la possibilità di finanziare gli acquisti a rate e di ottenere rendimenti tra il 4% e l'8%

Per diminuire il rischio offriamo anche la possibilità di attivare la Garanzia di Rendimento, una protezione che limita il rendimento al 4% ma ripaga in caso di insolvenze.

L’investimento Soisy è l’unico al mondo che permette di prestare soldi a clienti che acquistano su e-commerce, quindi con un rischio intrinseco relativamente basso. Questo posizionamento si riflette nell’aumento continuo del numero di investitori, con un costo di acquisizione dei clienti contenuto.

Market and competitors

Il nostro mercato è quello delle vendite su e-commerce: più di 40 mld € transati in Italia ogni anno, di cui 4,5 mld aggredibili con il pagamento rateale.

Si tratta quindi di un mercato ampio e in continua crescita, per il progressivo migrare degli acquisti dal mondo fisico a quello digitale.

Il panorama competitivo in cui ci muoviamo è popolato da numerosi attori, nessuno però con il nostro posizionamento.

Dal lato dei finanziamenti, nessuna finanziaria e nessuna banca in Italia offre una soluzione tecnologica comparabile alla nostra per facilità di integrazione e esperienza utente.

Dal lato degli investimenti nessun altro marketplace permette di investire in prestiti finalizzati all’acquisto su e-commerce, una categoria di prestiti con un rapporto rischio-rendimento particolarmente basso.

La miglior garanzia di poter continuare a crescere come abbiamo fatto è proprio il fatto di poter esplorare un vasto mercato con pochi competitor. Questa situazione ideale nel linguaggio delle startup viene spesso descritta come blue ocean, che rimanda alla vastità del territorio da esplorare senza interferenze (in opposizione all’espressione red sea che si riferisce invece a un piccolo territorio dove si azzannano molti rivali).

 

Business Model

Soisy si rivolge a 3 target e in particolare riceve:

  • una commissione di circa 1,8% dall’acquirente, su ogni pagamento rateale finanziato 
  • una commissione di circa 1,5% dall’e-commerce, su ogni transazione 
  • una commissione del 10% dall’investitore, su ogni pagamento interessi accreditato

Il nostro modello di business è stato validato negli ultimi 30 mesi da oltre 7.500 acquirenti, 180 e-commerce e negozi, 900 investitori attivi.

Il marketplace di investitori è uno dei punti di forza di Soisy, perché presenta 3 vantaggi:

  • ha costi inferiori, per il minor livello di regolamentazione, la maggior trasparenza, la separazione nell’utilizzo di debito e equity
  • è più facilmente scalabile, perché basato sull’incontro di domanda e offerta
  • è più sicuro per il sistema finanziario, perché non pone i rischi di una banca tradizionale.

Questo modello di business è caratterizzato da forti economie di scala che miglioreranno la redditività man mano che cresciamo. La parte più rilevante dei costi (compliance, tecnologia) non aumenta infatti con i volumi e ogni operazione avrà a tendere un'alta marginalità. Al momento i processi di Soisy sono ancora molto manuali, ma la progressiva automatizzazione porterà a un margine nella produzione del prestito superiore al 75%, cioé a un margine di 75 euro ogni 100 euro di ricavi, una volta detratti i costi variabili.

Se vuoi saperne di più sul mondo dei prestiti su marketplace e su perché pensiamo che rivoluzioneranno la finanza, puoi leggere il libro che ha scritto il nostro CEO sul tema.

Ci troviamo in un mercato vasto e in crescita, con un prodotto migliore di quello dei competitor. La nostra prima priorità è raggiungere il break-even nel minor tempo possibile, continuando a crescere nei volumi e a ottimizzare i costi variabili.

La seconda è allargare ulteriormente il nostro mercato potenziale, servendo sempre più clienti, sempre meglio. Per esempio vediamo del potenziale nel mondo dei piccoli ticket (es. 100€), delle brevissime durate (1 mese) e dell’approvazione immediata (in massimo 2 minuti) e cercheremo di esplorare queste opportunità per migliorare la nostra offerta verso gli e-commerce.

Il nostro prodotto ha anche un potenziale di crescita in altri mercati: il mercato europeo è 15 volte più grande di quello italiano, quello statunitense è ancora più grande. Tuttavia, dopo una fase di studio condotta insieme a Startupbootcamp ad Amsterdam, abbiamo deciso di concentrarci sull’Italia almeno fino al raggiungimento del break-even, per non disperdere il capitale su troppi fronti.

Dal lato degli investitori, continueremo a puntare sul passaparola, sulla SEO e sulle PR, che hanno portato l’84% degli investitori di Soisy con costi di acquisizione minimali. Come già fatto in passato, ricorreremo alla pubblicità in maniera occasionale, tenuto comunque conto che i costi di acquisizione osservati su questo canale (circa 800€) sono di molto inferiori al Life Time Value dei clienti, pari a circa € 1800. Infine, a partire dal secondo semestre 2020 avremo un track record sufficiente per aprire la piattaforma a investitori istituzionali.

Per questa fase di crescita sarà soprattutto necessario investire ulteriormente sul team: vogliamo allargare il team sales e quello di prodotto con 2 nuove persone.

Possiamo infatti già contare su 2 punti di forza molti rilevanti per Soisy:

  • il team, che ha una profonda conoscenza di finanza e tecnologia ed è passato per la più rilevante esperienza che può fare una startup: un pivot, cioè la modifica strutturale del business model di Soisy nel 2017
  • l’organizzazione basata sull’intercambiabilità dei ruoli e la presa di decisioni diffuse, che è particolarmente adatta a risolvere i colli di bottiglia che si creano spesso nella fase di scaling.

Financial Projection

Prevediamo di arrivare al break even nel 2021, con:

  • finanziato annuo di circa 60 mln €
  • 2,2 mln € di ricavi derivanti dalle commissioni
  • 0,7 mln € di costi variabili legati alla produzione del prestito
  • 0,7 mln € di investimenti in marketing
  • 0,4 mln € di costi fissi (compliance, amministrazione, etc)
  • 0,4 mln € di investimenti nello sviluppo di prodotto.

Poiché la struttura dei ricavi e dei costi è già stata validata, il raggiungimento del break even dipende essenzialmente dal ritmo di crescita, che ipotizziamo essere di circa +170% all’anno.
Come anticipato, una volta raggiunto il break even Soisy sarà caratterizzata da una marginalità robusta e crescente con i volumi.

Il fabbisogno di capitale per arrivare al break even sarà di circa 1,2 mln €, ma in questo round vogliamo raccogliere fino a 2,5 mln € per avere maggiore flessibilità e almeno 24 mesi di indipendenza in ogni scenario.

QUOTE E REWARD

Offriamo la possibilità di acquistare 63.000 azioni a un prezzo di 40€ per azione. Gli investitori potranno acquistare da un minimo di 10 a un massimo di 25.000 azioni (investendo da 400€ a 1.000.000€):

  • gli investitori con un capitale di almeno 30.000€ otterranno azioni ordinarie con diritto di voto
  • gli altri investitori otterranno azioni di tipo C senza diritto di voto.

Prevediamo anche un reward legato al nostro prodotto di investimento:

  • chi diventerà azionista Soisy investendo nel nostro capitale da 5.000€ a 29.999€, otterrà 3 mesi di rimborso della tassazione sugli investimenti fatti sulla nostra piattaforma di marketplace lending (gli investimenti nel social lending sono tassati al 26% e Soisy fa da sostituto d'imposta);
  • per chi investirà da 30.000€, i mesi di rimborso sulla tassazione saranno invece 6.

Il ritorno per gli investitori deriverà dalle opportunità di “exit”, cioè dalla quotazione o vendita di Soisy. 

Il nostro obiettivo principale è di quotarci sul mercato azionario dopo il raggiungimento del break-even, cioè nel 2021. In questo scenario gli azionisti sarebbero proprietari di un titolo facilmente scambiabile e il valore della società sarebbe dipendente dalla dimensione raggiunta e dal tasso di crescita.

Soisy ha già tutti i requisiti formali per la quotazione sul mercato Access+ di Euronext e avendo raccolto 1,5 mln € nei primi tre giorni di questa campagna, abbiamo anche i requisiti per il mercato Growth.

Un percorso alternativo di exit sarebbe la vendita a un operatore che possa accelerare la nostra crescita, come:

  • banche o finanziarie interessate all’espansione sul mondo digitale
  • lender esteri specializzati nel mondo online e interessati all’ingresso sul mercato italiano
  • altri operatori del mondo digitale specializzati in pagamenti.

Un’operazione di questo tipo potrà avvenire anche prima del break even, perché il valore ricercato dal potenziale acquirente sarà la possibilità di accelerare la crescita di Soisy grazie alla sua base clienti o ad altre sinergie.

Soisy non pagherà dividendi fino al momento del break even, ma le sue azioni potranno comunque essere vendute liberamente. Il valore di vendita dipenderà soprattutto dal valore dell’ultimo aumento (che è passato nel tempo da 10 a 40 € per azione) e dal tasso di crescita.

Soisy è una start up innovativa, quindi investendo nel suo capitale entro il 27 novembre, cioè in tempo utile per la registrazione dell’aumento nel 2019, e mantenendo l’investimento per 3 anni, si può godere di una detrazione fiscale pari almeno al 40%.
La detrazione fiscale del 40% è subordinata all'autorizzazione della Commissione Europea. In caso di non autorizzazione l'aliquota sarà del 30%; per maggiori approfondimenti su questo tema rimandiamo agli articoli

Gli investimenti fatti dal 6 all'11 novembre verranno messi in "coda" in base alla data di inserimento dell'ordine in piattaforma + bonifico/SDD, rispetto a quelli dei già soci Soisy, che in quei giorni hanno diritto di esercitare opzione e prelazione sulle nuove azioni disponibili. In pratica: chi vuole investire inserisce l'ordine qui su 200crowd, fa il bonifico o SDD, 200crowd ordina gli investimenti per data di inserimento dell'ordine ma comunque in coda rispetto ai bonifici fatti dagli attuali soci dal 6 all'11 novembre. Tutto questo è abbastanza remoto e rileverà solo in caso di chiusura anticipata della campagna per eccesso di investimenti, ma era comunque necessario scriverlo.

Si ricorda che é necessario presentare un’istanza di autorizzazione alla Banca d’Italia nel caso un soggetto, da solo o in concerto con altri, sia intenzionato ad acquisire, anche indirettamente e a qualsiasi titolo, partecipazioni pari al 10%, 20%, 30% o 50% del capitale sociale o dei diritti di voto di Soisy S.p.A. (Ai sensi della Circolare della Banca d’Italia n. 288 del 3 aprile 2015 (Titolo II, Capitolo 1, Sezione I).

Le informazioni sull'offerta non sono sottoposte ad approvazione da parte della Consob. L'offerente e' l'esclusivo responsabile della completezza e della veridicita' dei dati e delle informazioni dallo stesso fornite. Si richiama inoltre l'attenzione dell'investitore che l'investimento, anche indiretto, mediante OICR o societa' che investono prevalentemente in strumenti finanziari emessi da startup innovative e PMI innovative e' illiquido e connotato da un rischio molto alto.