PickMeApp

followers
Segui
COMINGSOON
Startup Innovativa
La nuova soluzione intelligente, sicura ed ecologica per la mobilità urbana, dedicata a bambini ed anziani ma adatta per tutta la famiglia.
COMINGSOON
Impatto Sociale
Startup Innovativa
All-or-Nothing
9 Investitori interessati
MIN GOAL 150K €
COMING SOON
OBIETTIVO MAX 500K €
9 Investitori interessati
MIN GOAL 150K €
COMING SOON
OBIETTIVO MAX 500K €
7 followers
 COMING SOON
3.000.000
Pre-money valuation
4,76 %
Post-money shares
Equity
Strumento finanziario
Investitore professionale
In attesa
  1. Info
  2. TEAM
  3. Tractionnew
  4. Offerta
  5. News
  6. Documenti
  7. Commenti

Pitch

PickMeApp è una soluzione di mobilità urbana intelligente, collettiva e door to door pensata per soddisfare il bisogno di mobilità di fasce deboli della popolazione – quali bambini e ragazzi, anziani e disabili. Si tratta di un sistema software a supporto del trasporto cittadino altamente innovativo dal punto di vista tecnologico e sociale, sviluppato al fine di proporre un nuovo modello di mobilità urbana per le città del futuro. 

PickMeApp, infatti, è una soluzione totalmente nuova rispetto a quelle già̀ in commercio sul mercato nazionale che trasmette una percezione di sicurezza, efficienza, affidabilità̀, risparmio economico e beneficio ambientale per categorie di cittadini, quali bambini e ragazzi, anziani e disabili, che attualmente – nello scenario nazionale dei sistemi intelligenti di trasporto - non hanno a disposizione servizi di mobilità urbana flessibili, personalizzabili, sicuri ed innovativi.

La rete di trasporto è già attiva in due città, Potenza e Salerno, e ci sono già diverse richieste da tutta Italia per portare la soluzione nelle città tra i 60 e i 200 mila abitanti.
L’attuale modello tecnologico comprende un’app user e driver, un software gestionale di back-end ed un algoritmo intelligente di ottimizzazione dei percorsi. L’app mobile “PickMeApp Mobility” consente la prenotazione ed il pagamento del servizio da parte degli utenti e la tracciabilità dei passeggeri a bordo del mezzo; un algoritmo intelligente elabora le diverse prenotazioni ricevute, producendo un itinerario condiviso e consentendo l’applicazione di un prezzo unitario ridotto. Il piano di viaggio, organizzato sulla base delle prenotazioni ricevute e dei percorsi elaborati dall’algoritmo di ottimizzazione, è reso disponibile sul software gestionale e sull’app driver; in questo modo, il driver esegue le singole prenotazioni in modo puntale e door to door. È così che PickMeApp si propone come soluzione sostenibile, ottimizzata, inclusiva, sicura e semplice da utilizzare per le smart cities del futuro.

 

The Problem

Le città del futuro dovranno affrontare nuove sfide per la mobilità dei cittadini, al fine di ridefinire il concetto di abitare e vivere l’ambiente urbano in un’ottica smart ed innovativa. Si necessita quindi di soluzioni di mobilità urbana che possano rendere il trasporto urbano più efficiente e al contempo meno oneroso per la collettività, utilizzando sistemi intelligenti per una gestione flessibile e on demand. Si pone inoltre il problema di soddisfare un bisogno primario, ovvero il bisogno di mobilità in ambito urbano per individui non autonomi come bambini e anziani ed utenti a mobilità ridotta. La mobilità rappresenta il diritto di accedere ai servizi e alle opportunità della comunità; è un presupposto di inclusione sociale e soprattutto un indicatore della qualità della vita. Negli ultimi 15 anni la mobilità è stata l’attività che ha visto il più consistente incremento di tempo ad essa dedicato (Fonte: ISTAT Report “I tempi della vita quotidiana – analisi multidisciplinare sull’uso del tempo). Crescono sia il tempo impiegato per gli spostamenti sia il loro numero, e soprattutto si moltiplicano le ragioni per cui ci si sposta. Muoversi nello spazio richiede competenze, conoscenze e abilità; non a caso, nelle fasi della vita in cui si è più deboli – durante l’infanzia e la vecchiaia – la mobilità è tra le prime attività ad essere limitata. Al bisogno di inclusione sociale ed autonomia si aggiunge quindi il bisogno di sicurezza da parte di queste categorie che necessitano di persone di fiducia per rispondere alle loro esigenze. 

The Solution

Con PickMeApp è possibile immaginare un nuovo modo di vivere la città, in cui nessuno si sente in periferia e tutti sono al centro della vita della comunità, promuovendo una cittadinanza attiva per tutte le fasce di popolazione, anche le più deboli, e garantendo partecipazione, socialità, sicurezza, libertà e benessere.

PickMeApp definisce così una nuova concezione dello spostarsi in città, consentendo di:

  • migliorare il livello del servizio dei trasporti ed aumentarne l’efficienza;
  • ottimizzare la spesa pubblica e privata in mobilità;
  • rendere autonomi tutti i cittadini, anche i più deboli dal punto di vista della mobilità (bambini, ragazzi, anziani be disabili), ai quali PickMeApp offre una soluzione di mobilità sicura, rasserenante ed affidabile al pari dell’accompagnamento familiare;
  • migliorare la work-life balance di genitori e parenti di bambini, anziani e disabili, potendo essi conciliare i tempi dedicati al lavoro ed alle attività personali, con quelli dedicati alle attività ricreative ed assistenziali dei propri familiari;
  • favorire la sostenibilità ambientale, in termini di riduzione dei volumi di mezzi circolanti e quindi delle emissioni di CO2 in atmosfera, offrendo un modello di trasporto collettivo.

 

Market and competitors

La soluzione di mobilità intelligente PickMeApp si posiziona in un mercato in forte crescita: il mercato dei Sistemi di Trasporto Intelligenti (ITS). Si tratta di soluzioni di trasporto ad alto contenuto tecnologico che consentono di gestire in modo innovativo la mobilità pubblica e privata. Il fatturato italiano ITS complessivo nel 2014 è stato valutato intorno a 968,98 milioni di euro ed ha registrato un incremento del 7% nel 2017 (1.181 milioni di euro). Le previsioni future sono ottime: si stima una crescita con un tasso medio annuo del 13,8% fino al 2020 quando raggiungerà̀ 1.740 milioni di euro.

Il tasso di mobilità della popolazione italiana - ovvero la percentuale di individui che nel giorno medio feriale effettua almeno uno spostamento - negli ultimi 6 anni (2012-2017) è cresciuto dal 75,1% all’88,5%. La domanda di mobilità, tuttavia, risente di un’offerta di sistemi di trasporto scarsa ed inefficiente. Driver esogeni (urbanizzazione, invecchiamento della popolazione, maggiore attenzione ai temi di sostenibilità̀ ambientale ed affermazione di nuovi modelli di “città intelligenti”) ed endogeni (espansione della sharing mobility e della mobilità “on demand”, innovazione tecnologica e digitalizzazione) hanno profondamente cambiato la domanda di mobilità ed in questo contesto hanno iniziato ad affermarsi in modo organico e funzionale servizi e sistemi di trasporto intelligenti, improntati su sicurezza, efficienza, flessibilità̀, economicità̀ e sostenibilità̀ ambientale (Fonte: Il futuro della mobilità urbana – FS Italiane). 

Pur risultando molto ampia sul territorio nazionale l’offerta di app e di servizi web - based per supportare persone che non presentano particolari esigenze di assistenza verso la scelta del trasporto che meglio soddisfa le proprie necessità, PickMeApp non ha attualmente competitors diretti, anzi è il first mover del settore: non esiste infatti ad oggi sul territorio nazionale ed internazionale una soluzione che sia perfettamente adatta a fasce deboli della popolazione (quali bambini, ragazzi, anziani e disabili) e che offra contemporaneamente la possibilità di pagamento e prenotazione via app, l’applicazione di un costo unitario ridotto grazie all’ottimizzazione dei percorsi e la tracciabilità dei passeggeri, posizionandosi sul mercato come soluzione al contempo intelligente, collettiva, sostenibile e flessibile. 

Business Model

La commercializzazione della soluzione PickMeApp può avvenire mediante due modelli di business differenti:

  • Modello B2C (Vendita Diretta): il servizio di trasporto viene erogato agli utilizzatori finali direttamente da operatori territoriali di trasporto dipendenti dell’azienda – tramite mezzi e licenze NCC di proprietà di PickMeApp - o liberi professionisti fornitori del servizio di trasporto con propri mezzi e licenze NCC, pagati dall’azienda stessa. In questo caso, quindi, le revenues dell’azienda derivano dalla vendita dei ticket PickMeApp agli utilizzatori finali del servizio. Si tratta di un modello di business orientato all’innovazione sociale, attraverso l’offerta di una soluzione volta a soddisfare un importante bisogno: il bisogno di mobilità ed inclusione sociale di categorie non autonome di cittadini, quali bambini e ragazzi, anziani e disabili. PickMeApp è attualmente presente nella città di Potenza con questo modello di business.
  • Modello B2B (Vendita Indiretta): il servizio di trasporto non viene erogato direttamente dall’azienda, bensì da operatori di trasporto intermediari che utilizzano in licesing la piattaforma software PickMeApp per offrire a loro volta il servizio ai cittadini. Si tratta da un lato di operatori NCC, aziende di trasporto private, associazioni e cooperative sociali, e dall’altro di aziende di trasporto pubblico locale non municipalizzate ai quali PickMeApp offre una piattaforma digitale intuitiva e semplice da utilizzare. Nel caso in cui l’affiliazione avvenga con operatori privati di trasporto, le revenues dell’azienda derivano dal pagamento di fee fisse (corrisposte mensilmente per l’utilizzo della piattaforma software) e variabili (calcolate in misura percentuale sulla base delle corse mensili effettuate). Si fa presente che in Italia si contano inoltre 80mila aziende NCC per circa 200mila mezzi, principalmente di piccole dimensioni (solitamente da 1 a 5 licenze). Si tratta di aziende che hanno difficoltà a promuoversi per problemi legati alle economie di scala ed al budget, e che tra i principali ostacoli incontrano una normativa obsoleta, un forte abusivismo e scarsa innovazione, accompagnata da una richiesta di tecnologia molto elevata (Fonte: Osservatorio DriverHub 2018). PickMeApp risponde perfettamente a questa richiesta e consente agli operatori NCC di generare una nuova fonte di reddito, occupando i tempi “morti” della loro attività (molto spesso a carattere discontinuo e stagionale).  Nel caso in cui, invece, l’affiliazione avvenga con le aziende di traporto pubblico non municipalizzate, le revenues derivano dal pagamento da parte di tali operatori di una fee fissa una tantum per la fornitura della piattaforma software e di fee fisse mensili per il supporto tecnico e commerciale. Si fa presente che sul territorio nazionale ci sono in totale circa 930 aziende di TPL con oltre 49.000 mezzi. Di queste, 117 sono partecipate da pubbliche amministrazioni, mentre le restanti 813 sono non municipalizzate e rappresentano dunque il target di riferimento di PickMeApp nel modello B2B (Fonte: Elaborazioni ASSTRA su dati Conto Nazionale delle Infrastrutture e dei Trasporti, Anni 2016-2017).

Il maggior punto di forza di PickMeApp è l’elevata scalabilità e replicabilità della soluzione, unita alla possibilità di customizzare alla perfezione il servizio offerto sulla base delle esigenze specifiche di ciascun territorio. PickMeApp, infatti, offre una soluzione che può essere perfettamente adattata a diversi contesti urbani e messa a disposizione degli operatori territoriali in modalità on demand e con tempi di attivazione del servizio e formazione delle risorse rapidi e sostenibili. Il primo obiettivo di business che intendiamo raggiungere è lo sviluppo e l’espansione commerciale della soluzione in nuovi contesti urbani nazionali. In particolare, nel prossimo triennio, l’azienda intende commercializzare il servizio con vendita indiretta in circa 20 nuovi contesti urbani e concedere in licesing la piattaforma software ad almeno 15 aziende di trasporto pubblico. Parallelamente, ed a supporto della scalabilità nazionale ed internazionale della soluzione, sono previsti investimenti per lo sviluppo tecnologico di nuove funzionalità dell’app mobile e per la customizzazione e lo sviluppo evolutivo della piattaforma software, nonché di un algoritmo proprietario di ottimizzazione dei percorsi e di intelligenza aumentata, in grado di intercettare le reali esigenze della domanda, che renderà ancora più rapida e semplice la scalabilità del servizio anche in contesti internazionali. 

Financial Projection

L’utilizzo della raccolta oggetto della presente campagna servirà a finanziare l’espansione commerciale e lo sviluppo della soluzione in nuovi contesti urbani, lo sviluppo tecnologico della piattaforma software e le necessarie azioni di marketing e comunicazione.

Relativamente ai ricavi totali, di seguito gli obiettivi:

  • circa 360K nel 2020
  • circa 920K nel 2021
  • oltre 1.800K nel 2022
Le informazioni sull'offerta non sono sottoposte ad approvazione da parte della Consob. L'offerente e' l'esclusivo responsabile della completezza e della veridicita' dei dati e delle informazioni dallo stesso fornite. Si richiama inoltre l'attenzione dell'investitore che l'investimento, anche indiretto, mediante OICR o societa' che investono prevalentemente in strumenti finanziari emessi da startup innovative e PMI innovative e' illiquido e connotato da un rischio molto alto.