MARCELLO experience

followers
Segui
CLOSED
PMI Tradizionale
Con alle spalle un gruppo da 18 Milioni di Euro di fatturato, l'obiettivo entro il 2023 è quello di aprire 30 MARCELLO Experience nel mondo
CLOSED
Food and Beverage
PMI Tradizionale
All-or-Nothing
31.000 € raccolti
MIN GOAL 150K €
NON FINANZIATA
OBIETTIVO MAX 500K €
31.000 € raccolti
MIN GOAL 150K €
NON FINANZIATA
OBIETTIVO MAX 500K €
11 investitori
 CHIUSA
2.200.000
Pre-money valuation
6,38 %
Post-money shares
Equity
Strumento finanziario
Investitore professionale
In attesa
Scopri le campagne attive
  1. Info
  2. TEAM
  3. Traction
  4. Offerta
  5. News
  6. Documenti
  7. Commenti

Pitch

Il desiderio di consolidare il legame con il nostro territorio, quello di Parma - la cui enogastronomia è conosciuta in tutto il mondo - e portarlo oltre i confini regionali.

L’intento di valorizzare le eccellenze gastronomiche della zona insieme al piacere e al gusto delle produzioni vinicole di Ariola Vigne e Vini, la storica cantina di Calicella - Langhirano che ha ridato linfa e nuova vita al lambrusco locale, producendo il MARCELLO, il vino rosso bollicine più premiato al mondo. Non un Lambrusco come altri, ma un’identità dal carattere forte e ben definito, al punto da trasformarsi e diventare semplicemente MARCELLO, vino rosso bollicine.

È su questi presupposti che nasce MARCELLO experience, il marchio che rappresenta la rete di format di degusterie e wineshop in progetto in diverse località italiane e del mondo dove DEGUSTARE E ACQUISTARE I VINI FIRMATI ARIOLA NELLA MERAVIGLIOSA CORNICE DELLE ECCELLENZE GASTRONOMICHE DI PARMA.

Un luogo, in qualsiasi parte del mondo, dove ritrovare l’ESPERIENZA della nostra cultura, del Made in Italy enogastronomico di Parma, oltre che vivere NUOVE ESPERIENZE, fare incontri, condividere idee e progetti.

Il marchio MARCELLO experience appartiene alla società Marcello Experience S.r.l., l'ultima nata del gruppo Ariola, realtà affermata nel settore delle produzioni enologiche. CEO e Founder di Marcello Experience S.r.l è Marcello Ceci, imprenditore enoico e del food industry.

 

Come nasce l'idea?

Siamo nel 2008. Marcello Ceci si differenzia dagli altri imprenditori del territorio perché coinvolge gli ospiti della sua cantina - Ariola Vigne e Vini - in un'ESPERIENZA a 360 gradi tra le colline di Langhirano, visite alle aziende produttrici di parmigiano reggiano, oltre che alla cantina e ai vigneti, per concludere con la degustazione dei suoi vini e delle eccellenze di Parma nel Casale che sorge sopra la Cantina e che oggi ha preso il nome di MARCELLO experience Parma.

Nel tempo, l'iniziativa di MARCELLO experience Parma raccoglie ampio consenso. Il successo si ripete con diverse sperimentazioni in Italia e all'estero. Quindi, l’idea di un progetto più ampio.

Il successo delle precedenti esperienze avviate in Emilia, Marche e Costa Azzurra spinge il gruppo Ariola a voler esportare in tutto il mondo il progetto di un format dalle caratteristiche ben definite, conciliando la possibilità di consumare la cucina di Parma abbinata ai vini di produzione Ariola, oltre che a dare l'opportunità di acquistare in loco i prodotti.

Le location di MARCELLO experience: prossima apertura Milano

Dopo Parma, è iniziato il countdown per l'apertura della prossima degusteria nel capoluogo lombardo, dove, entro ottobre 2019, si apriranno le porte di MARCELLO experience Milano.

Il modello franchising

Il progetto di espansione della già nata società Marcello Experience S.r.l., attraverso la formula del franchising, prevede, entro il 2023, l'apertura di oltre 30 location MARCELLO experience in Italia e nel resto del mondo, con particolare attenzione, per quanto riguarda l'estero, a Giappone, Cina e Thailandia, dove il gruppo Ariola ha maturato negli anni importanti rapporti commerciali.

Le informazioni sull'offerta non sono sottoposte ad approvazione da parte della Consob. L'offerente e' l'esclusivo responsabile della completezza e della veridicita' dei dati e delle informazioni dallo stesso fornite. Si richiama inoltre l'attenzione dell'investitore che l'investimento, anche indiretto, mediante OICR o societa' che investono prevalentemente in strumenti finanziari emessi da piccole e medie imprese e' illiquido e connotato da un rischio molto alto.