ME SCOOTER

ME è identità italiana, vuol dire colori e accessori come piacciono a me. ME, Motorino Elettrico!

300.000 €

100%

DA

10 Investitori

CHIUSO

10/03/2016 17.24.00

Startup Innovativa

Startup Innovativa Detrazioni fiscali al 30%. Non distribuisce utili

Target Min: 300K / Max: 300K

Min/Max target budget All-or-nothing: l'obiettivo minimo deve essere raggiunto nei giorni indicati

Pitch

In un mondo contemporaneo di connettività sempre più smart e cool, anche il muoversi è in cerca di un nuovo linguaggio e le sue parole chiave sono libertà d’azione, energia pulita, high tech, stile e personalizzazione. ME è uno scooter nato per essere elettrico, perché design e scelte costruttive sono concepite per potenziare la resa e per il piacere di guida. ME ha un telaio brevettato, fatto in Sheet Moulding Compound, una struttura unica nel suo genere.

The Problem

La maggior parte dei prodotti presenti oggi sul mercato è di produzione cinese (secondo Navigant Research, istituto di ricerche specializzato nel settore, i big player sono la cinese Jiangsu Xinri E-Vehicle Co., seguita dall’australiana VMoto, dalla giapponese Terra Motors, dalla taiwanese SYM Motors e dalla tedesca Govecs). La gamma è abbastanza variegata, per caratteristiche tecniche e prezzo.

Dal punto di vista del design i modelli si distinguono in scooter praticamente identici a tradizionali scooter termici (salvo ingombro per il vano batteria) e altri che si caratterizzano per tentativi di design originale alquanto discutibile. Merita una nota a parte il progetto taiwanese di GoGoro, per design e concept, con il limite che lo scooter è utilizzabile solo dove sono presenti apposite colonne di ricambio delle batterie (che non sono acquistabili).

Di fatto non esiste oggi sul mercato uno scooter elettrico progettato per essere tale (si tratta di pure “conversioni” del modello termico), mentre i modelli più “fantasiosi” non sono riusciti a fare breccia e restano nicchie trascurabili (in alcuni casi anche per il prezzo esorbitante). Insomma, non esiste un modello “icona”.

Nella maggior parte dei casi i produttori presenti sul mercato si sono fino ad oggi orientati maggiormente all’innalzamento delle prestazioni e dell’autonomia del mezzo, aumentando il numero delle batterie e la potenza in watt del motore

The Solution

La ricerca sul ME ha intrapreso un’altra strada: la riduzione del peso complessivo del veicolo attraverso lo studio di un telaio molto più leggero. Il risultato è il brevetto di un nuovo telaio in Sheet Moulding Compound (SMC).

SMC è un mix di resine in grado di rendere il telaio particolarmente performante in termini di resistenza, elasticità e, soprattutto, leggerezza, fattore fondamentale in grado di ripercuotersi favorevolmente sulle prestazioni del veicolo. ME pesa infatti 90 kg, comprese le batterie, ben al di sotto della media dei suoi “concorrenti”.

Inoltre, utilizzando lo SMC per il telaio, si semplifica l’intero processo produttivo, con ricadute positive sui costi e sulla sostenibilità ambientale del processo produttivo.

In sintesi, i principali vantaggi derivanti dall’impiego del Sheet Moulding Compound sono i seguenti:

  • notevole rapporto peso/prestazioni
  • rispetto ad altri materiali comunemente utilizzati
  • elevata resistenza meccanica e termica;
  • elevati valori di rigidità dielettrica;
  • autoestinguenza e totale assenza di alogeni
  • basso peso specifico
  • ottima stabilità dimensionale
  • eccellente resistenza alle azioni corrosive di agenti chimici e atmosferici
  • ampia libertà di progettazione e di modellazione
  • semplicità di montaggio e lavorabilità.

SCHEDA TECNICA DEL ME
Tutte le informazioni sullo scooter sono consultabili sul sito www.scooterelettrico.me. Naturalmente la cosa migliore è provarlo! Per tutti gli utenti della piattaforma TipVentures possiamo organizzare fin da subito test drive riservati.
 
DIRITTI DI PROPRIETÀ INDUSTRIALE E INTELLETTUALE
Tre riferimenti che esprimono in una sigla la sintesi dei nostri sforzi:

BREVETTO PER CICLOMOTORE ELETTRICO N. 0000097798 DEL 05/03/2012 (MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI, DOMANDA N. BS2012O000004 TIPOLOGIA DISEGNI)
BREVETTO TELAIO PER CICLOMOTORE N. 0001412511 DEL 03/12/2014 (MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI DOMANDA N. BS2012A000106 TIPOLOGIA INVENZIONI).
MARCHIO “ME”, N. REGISTRAZIONE 0001520602 DATA REGISTRAZIONE 06/12/2012 (MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI, DOMANDA N. BS2O12C000310 TIPOLOGIA MARCHI)

Market and competitors

Se diamo uno sguardo al mercato attuale di scooter elettrici in Italia, c’è da dire che semplicemente non esiste, il che potrebbe farci apparire d’istinto un po’ folli nel nostro progetto!

Noi abbiamo studiato e analizzato a fondo tendenze, motivazioni, opportunità del mercato e siamo arrivati alla conclusione che, quanto meno in Italia (perché così non è nel resto del mondo), il mercato non esiste perché finora non si è visto un prodotto convincente. Gli scooter attualmente proposti sono quasi tutti made in China, poco performanti e decisamente brutti. Logico che noi italiani, abituati alla qualità e al design, non siamo stati ancora conquistati dalle due ruote elettriche (e persino gli ambientalisti più convinti tutto sommato optano ancora per la bicicletta).

In realtà, ecco come stanno le cose:

  • le vendite mondiali di scooter elettrici sono attese in crescita da 4,1 milioni di pezzi all’anno del 2015 a oltre 4,4 milioni di pezzi all’anno entro il 2024. Nel 2015 il mercato Cina rappresenta il 96,3% delle vendite mondiali, ma è destinato a scendere al 76,9% nel 2024, mentre si prevede una forte crescita del mercato Nord America, Europa Occidentale e altre economie asiatiche emergenti (India, Indonesia e Vietnam).

I costi elevati dei componenti e il ristagno della domanda attualmente ostacolano le vendite di veicoli elettrici a due ruote, ma questo mercato è pronto per la crescita e per inserirsi in nuovi contesti di alto profilo (...)”, John Gartner, direttore della ricerca per Navigant Research.
fonte: Navigant Research - Istituto di ricerca specializzato nello studio del settore energie e mobilità green, rapporto Primo Quadrimestre 2015

  • cresce il potenziale di mercato della mobilità elettrica (già utilizzatori di scooter tradizionali e nuovi utilizzatori di tutte le età) in risposta a nuove esigenze (mobilità urbana) e sensibilità (mobilità sostenibile);
  • il risparmio è sempre più importante, dal punto di vista ambientale e in termini economici, in modo indipendente dalla capacità di spesa delle persone, perché i tempi insegnano che la sobrietà è un valore e la mobilità elettrica risponde a questa esigenza;
  • come detto, l’offerta attuale di scooter elettrici è rappresentata da prodotti d’importazione (soprattutto dalla Cina) di bassa qualità e scarso appeal estetico/funzionale; si evidenzia quindi un’opportunità di mercato attualmente non soddisfatta da alcun produttore.

In conclusione: nel mondo si profilano nuovi mercati in forte sviluppo per le due ruote elettriche. E noi vogliamo esserci.

Business Model

ME è uno scooter di alto profilo dal punto di vista del design, del concept e delle performance e si rivolge a un pubblico trasversale e di ampia fascia d’età, attento a soluzioni intelligenti e alternative all’auto per soddisfare le proprie esigenze di mobilità.

ME comunica a chi vuole sostanza e forma. È un pubblico pronto a farsi conquistare, ma che per ora non è stato intercettato da proposte capaci di attirare la sua attenzione. ME vuole conquistare anche chi finora non ha mai pensato di comprare uno scooter elettrico, perché non è semplicemente uno scooter: è un nuovo “oggetto”, bello, che consente a chi lo possiede di realizzare in modo diverso la propria mobilità.
Il prezzo di listino di ME Scooter, con batteria al litio di serie, è di €uro 4790 Iva compresa. ME si colloca quindi in una fascia di prezzo medio-alta. Certo, non è il prodotto per chi cerca soluzioni economiche nei prodotti d'importazione, ma neppure è il più caro fra gli scooter disponibili sul mercato. Bisogna ricordare che uno scooter elettrico azzera i costi di carburante e bollo e minimizza i costi di manutenzione. In condizioni di guida normali, la batteria consente cicli di ricarica per circa 160.000 km (con un "pieno" da presa di corrente domestica si ottengono 80 km di autonomia). Ipotizzando una media di 25 km al giorno con lo scooter, non c'è da preoccuparsi per il costo di sostituzione della batteria, visto che parliamo di un futuro lontano in cui molto probabilmente vedremo nuove batterie e relativi (minori) costi ... (tuttavia, per chi volesse ricambi delle attuali batterie, abbiamo deciso di renderli disponibili al costo + spese di trasporto e consegna, ovvero €uro 1200 + IVA).

Strategy

Il Piano Industriale e il Piano Marketing di ME GROUP sono stati formulati con prudenza, con i piedi per terra, come sanno fare le persone che abitano la regione, tra Milano e Brescia, ove si colloca l’intera filiera che produrrà lo scooter ME. La “fabbrica” del ME è una fabbrica diffusa, che coinvolge diverse imprese, aziende socie o partner specializzate nelle diverse fasi della produzione, dallo stampaggio delle parti strutturali, all’assemblaggio, ai servizi postvendita.

 

Financial Projection

Noi soci fondatori di oggi siamo accomunati da un percorso fatto insieme, entusiasmante ma anche molto impegnativo e segnato da tanti sacrifici, investimenti in denaro e molte, molte ore dedicate da ognuno di noi per arrivare ai risultati cui siamo arrivati. Perché abbiamo deciso di raccogliere ulteriori risorse finanziarie aprendo il capitale ad una compagine “diffusa”, pur avendo i soci storici garantito il raggiungimento degli obiettivi fissati?

Questa decisione, oltre che per raccogliere fondi, è stata assunta in coerenza con l’esperienza ultra trentennale fatta dai soci della cooperativa Scalvenzi, che è un esempio ante litteram di workers-buy-out. È quindi una decisione che sta nel DNA del Me Group. In questo modo intendiamo dare opportunità a chi crede nell’iniziativa di parteciparvi con gli stessi diritti dei soci fondatori, con la possibilità di partecipare alla scelta del management.

Il Capitale Sociale di Me Group sarà aumentato da 100.000 a 125.000 €uro, con emissione di 25.000 nuove quote da nominali 1 €uro cadauna, con sovrapprezzo di 11 €uro. La quota minima sottoscrivibile è di 1200 €uro, quella massima è di 12.000 €uro.

Lo Statuto di Me Group prevede che gli investitori che sottoscrivono le quote abbiano diritto di eleggere 2 su 5 o 3 su 7 amministratori del Consiglio di Amministrazione.

Inoltre, la nomina dell’Amministratore Delegato CEO deve avvenire con il loro consenso.

Tutti i soci, senza alcuna distinzione tra soci fondatori e soci sottoscrittori dell’aumento di capitale sociale, avranno diritto d’intervento all’assemblea dei soci.

Financials

300.000 €
300.000 €
Equity
1.200.000 €
20 % (basate sull'importo minimo)

Contatti

Location

Not specified...

DICCI COSA NE PENSI!

Questa campagna non è ancora iniziata e sei stato selezionato tra i primi investitori ad avere accesso a questa esclusiva opportunità. Raccontaci cosa ne pensi e manifesta il tuo interesse. Amiamo i feedback dei nostri utenti!

Scrivi qui il tuo indirizzo email per essere ricontattato

Quanto vorresti investire? (interesse non vincolante).

Vuoi lasciare un tuo feedback per questa campagna?