GlassUp srl

GLASSUP F4: A.R. & INDUSTRIA 4.0

GlassUp ha sviluppato F4, un visore basato sulla tecnologia della realtà aumentata progettato per l'utilizzo in ambito industriale.

Realtà Aumentata & Virtuale

141.000 €

141%
confermati: 141.000 €

DA

57 Investitori

CHIUSO

27/05/2018

PMI Innovativa

PMI Innovativa Può distribuire utili

All-or-Nothing

L'obiettivo minimo deve essere raggiunto nei giorni indicati

Pitch

GlassUp nasce nel 2012 con la missione di rendere migliore la vita personale e professionale delle persone attraverso lo sviluppo e l'applicazione quotidiana della realtà aumenta e l'uso di occhiali basati su tale tecnologia.

L'azienda nasce da un' idea di Francesco Giartosio, manager con oltre 20 anni di esperienza in multinazionali del settore automotive e tech-pioneer. GlassUp dopo 3 anni di ricerca&sviluppo finanzianti da bandi italiani ed europei e da investitori privati, lancia nel 2017 GlassUp F4, occhiale per la realtà aumentata destinato al mercato industrial/B2B. L'azienda ha infatti effettuato un pivoting della strategia iniziale passando dal precedente target B2C all'attuale target B2B.

GlassUp forte degli oltre 25 clienti attivi vuole porsi come realtà punto di riferimento nel mercato delle tecnologie indossabili per l'uso in ambito industriale/Fabbrica 4.0. L'obiettivo è quello di scalare velocemente tale mercato di riferimento e di diventare leader a livello europeo in campi di applicazione quali teleservice, assitenza in remoto, smart maintenance, controllo qualità e logistica.

Un contributo di assoluto rilievo all'attività di GlassUp è stato ottenuto nel giugno 2017 quando l'azienda è riuscita ad aggiudicarsi l'ambito bando HORIZON 2020 a fronte del quale riceverà 1 milione di euro di finanziamenti a fondo perduto fino al 2019.

The Problem

GlassUp ha individuato uno scenario di mercato che evidenzia diverse opportunità di applicazione a livello industriale (mercato B2B) del device "smartglass":

  • le multinazionali presenti sul mercato (Epson, Microsoft) presentano prodotti senza possibilità di supporto (quali servizi di formazione, assistenza e customizzazione) e che necessariamente vengono integrati da soluzioni proposte da terzi parti;
  • le caratteristiche di tali device (forma, adattabilità, prezzo e usabilità) hanno creato di fatto una barriera all'utilizzo sul campo che solitamente si riduce a test o applicazioni marketing-oriented;
  • il supporto ed il servizio offerti agli utilizzatori finali di tali dispositivi (le aziende), è quasi nullo (soprattutto in Europa e in Italia) ed è gestito da integratori di sistemi che si trovano ad avere un dialogo "monodirezionale" con i costruttori di hardware;
  • l'usabilità dei principali visori in commercio (Epson Moverio, Vuzix, Holelens Microsoft) non è ancora ottimale per un uso prolungato sul campo. 

The Solution

GlassUp ha progettato F4 come device prettamente orientato all'utilizzo operativo sul campo. GlassUp vuole proporre F4 come una soluzione integrata ed integrabile e non come semplicemente un hardware. In questo senso l'azienda vuole essere diversa e rispondere realmente alle richieste del mercato con un prodotto dalle caratteristiche peculiari che nasce per un utilizzo field-oriented: 

  • il visore pesa meno di 300 grammi ed è impostato su una visione monoculare che permette una durata prolungata e non stancante per l'operatore;
  • il design è pensato sul livello di performance e usabilità di un occhiale di sicurezza;
  • F4 è un sistema integrato hardware+software dotato di una dashboard base per utilizzare facilmente l'occhiale ed integrare altrettanto facilmente software di terze parti;
  • F4 è integrabile a sistemi e software esistenti grazie ad un sistema altamente modulare sia a livello di sensoristica che di connettività e software;
  • F4 viene proposto come soluzione integrata e quindi training, supporto, manutenzione e consulenza sono parte integrante dell'offerta.

I principali mercati di riferimento sono dunque quello industriale B2B oltre a quello medicale nell'ambito del quale il prodotto è già stato utilizzato come supporto tecnologico per alcuni interventi chirurgici (ad esempio nell'esecuzione di laparoscopie).

Market and competitors

Diverse ricerche di mercato, come quella realizzata dagli analisti di Credit Suisse, sostengono che uno dei mercati più interessanti del futuro sia rappresentato dalle tecnologie indossabili.
Da tali report emerge che la tecnologia indossabile è "a un punto di svolta rispetto al mercato di adozione" perché vi è un costante e crescente utilizzo degli smartphone e di installazioni a loro connesse con un miglioramento dei costi e delle prestazioni dei componenti. La comunità degli sviluppatori software è più matura così come i modelli di business per lo sviluppo di nuovi progetti e startup innovative.

Secondo Credit Suisse il mercato dei dispositivi indossabili "aumenterà dai 3-5 miliardi di dollari di oggi ai 30-50  miliardi nei prossimi tre-cinque anni".

Anche i principali attori del settore tecnologico si esprimono in tale direzione:

  • 150.000 unità vendute nel 2016 secondo Cisco (Report 2017);
  • oltre 5 milioni di unità vendute entro il 2020 per un giro di affari di 10 miliardi di dollari secondo Statista (Report 2017).

I principali concorrenti sono oggi Epson Moverio, Microsoft Hololens, Vuzix ed ODG.

GlassUp si differenzia dai competitors per un prodotto altamente utilizzabile sul campo e poco intrusivo per l'operatore, unitamente ad un approccio altamente consulenziale volto ad essere considerato come riferimento settoriale per il livello di servizio offerto (training, manutenzione e consulenza).

Il seguente schema presenta un'analisi sintetica dello scenario competitivo:

 

 

Business Model

GlassUp ha un duplice target: diretto, ovvero grandi aziende manifatturiere e del settore/indotto aumotive e indiretto, ovvero integratori di sistemi specializzati in tecnologie 4.0 ed automazione.

Il modello di business è incentrato sulla vendita di una soluzione "turn-key" che prevede l'hardware comprensivo di software. Nello specifico tale soluzione può essere implementata con l'integrazione a livello superiore di software di terze parti (di integratori appunto o di società specializzate in software per la realtà aumentata in ambito industriale).

Oggi per realtà mediamente strutturate GlassUp offre l'innovativa proposta "Glasses As a Service", ovvero l'offerta di un parco occhiali da poter utilizzare unitamente ad un servizio di training, manutenzione e consulenza (in relazione anche alla customizzazione delle soluzioni). 

Il modello di business di GlassUp è stato testato nel 2017: il test ha portato a chiudere accordi con oltre 25 partner tra clienti finali ed integratori di sistemi.

Strategy

La strategia di GlassUp è di porsi verso il mercato italiano ed europeo come "evangelist" rispetto all'utilizzo di device indossabili per la realtà aumentata nell'industria. Questo tipo di posizionamento di mercato passa dalla costruzione, digitale e fisica, di una fitta intelaiatura di network eccellenti che permettano in modo capillare di "divulgare la visione" e di creare nuove opportunità di crescita.

GlassUp in questo senso ha attivato: 

  • un forte presidio dei social e della rete; 
  • una serie di network sul terriorio italiano in cui è possibile testare soluzioni collegate all'Industria 4.0;
  • la collaborazione con alcune realtà partner come Tim, Cisco e Italtel per fare accrescere la propria reputation;
  • i primi pilot project con leader settoriali come FCA, Cobo Group, HTE.

GlassUp vuole quindi imporsi sul mercato non solo come un provider di hardware o di soluzioni hardware+software ma come una realtà che innova anche culturamente, con la missione di rendere realmente agibile la tecnologia e raggiungere nuovi obiettivi a livello di efficienza e di efficacia. La missione di GlassUp è quella di mantenere come focus l'operatore e l'essere umano al quale vuole "fornire i superpoteri mentre lavora".

Financial Projection

GlassUp ha chiuso il 2017 con oltre 25 clienti e più di 40 occhiali venduti nella versione beta-tester. L'obiettivo 2018 è di arrivare a 500 occhiali e nel 2019 superare il muro dei 1.000.

Le proiezioni economiche e finanziarie successive tengono conto dei seguenti assunti chiave:

  • la vendita dell’hardware sarà completata con la vendita software (standard o custom in base alle applicazioni ed ai casi d’uso);
  • il prezzo dell’occhiale è stato stabilito pari a 1.800 euro a device sulla base del prezzo medio 2017 (2.000 euro per gli end-users e 1.500 euro per developers ed integratori);
  • il prezzo unitario per gli end-users è stato fissato a 2.500 euro per l'esercizio 2018;
  • il prezzo unitario per i distributori è stato fissato a 2.000 euro per l'esercizio 2018;
  • il costo di produzione dell’occhiale è stato calcolato come 1.000 euro a device;
  • la proposta software prevede sia soluzioni base (per teleservice, assistenza in remoto, fruizione contenuti, lettura marker) sia soluzioni custom;
  • le vendite avverranno direttamente sul mercato italiano ed attraverso distributori e integratori di sistemi sul mercato europeo;
  • la domanda è stata calcolata tenendo in considerazione le richieste e l’attenzione ricevuta in questi quattro anni e tenendo in considerazione un primo potenziale di 25 clienti e oltre 40 occhiali venduti nella versione beta 1.0 nel 2017;
  • le previsioni considerano anche il potenziale commerciale delle partnership in essere (Tim, Cisco, Italtel);
  • lo scenario non tiene conto di vendite relative al progetto consumer "Uno Sport" (prodotto attualmente in fase progettuale pensato prevalentemente per il mercato del ciclismo professionistico) né di eventuali partnership con aziende multinazionali consumer o cessione della tecnologia.

 

Financials

100.000 €
500.000 €
Equity
7.857.000 €
1,26 % (basate sull'importo minimo)

Team Members

GlassUp srl

CMO

Francesco Giartosio

CEO

Cristina Cavallaro

HR Specialist

Thomas Miletti

Manager of optics department

Donato Gagliardi

Marketing specialist

Daniele Meschiari

Senior Software Developer

Contatti

facebook twitter linkedin

website: http://www.glassup.com

Location

DICCI COSA NE PENSI!

Questa campagna non è ancora iniziata e sei stato selezionato tra i primi investitori ad avere accesso a questa esclusiva opportunità. Raccontaci cosa ne pensi e manifesta il tuo interesse. Amiamo i feedback dei nostri utenti!

Scrivi qui il tuo indirizzo email per essere ricontattato

Quanto vorresti investire? (interesse non vincolante).

Vuoi lasciare un tuo feedback per questa campagna?

Le informazioni sull'offerta non sono sottoposte ad approvazione da parte della Consob. L'offerente è l'esclusivo responsabile della completezza e della veridicità dei dati e delle informazioni dallo stesso fornite. Si richiama inoltre l'attenzione dell'investitore che l'investimento, anche indiretto, mediante OICR o società che investono prevalentemente in strumenti finanziari emessi da startup innovative e PMI innovative è illiquido e connotato da un rischio molto alto.